Chi sono

Mi chiamo Paolo Lazzarotti, classe 1973 e ho la fortuna di vivere in un piccola città molto vicina ad alcune delle più belle località italiane come il Parco Nazionale delle Cinque Terre, il Golfo dei Poeti, la campagna toscana e una costa selvaggia dove ho  ottenuto alcuni dei miei migliori e premiati scatti di mare.

 

Ho mosso i miei primi passi nella fotografia a 19 anni con una fotocamera compatta donatami da mio padre. Ho amato molto questo regalo e ho iniziato a guardare il mondo intorno a me in un modo diverso.


Ho imparato tutto da solo senza leggere alcun libro o frequentare corsi. Ho passato la maggior parte del mio tempo a capire i miei errori e cercando di non averne più in futuro. Sapevo che questo era sicuramente il modo più dispendioso in termini di tempo per migliorare le mie capacità, ma ho capito che questo era il modo migliore per sviluppare il mio stile autentico.


I miei soggetti preferiti sono i paesaggi, i tramonti e tutte le cose strettamente legate alla Natura. Ebbene, posso giustamente affermare che amo la Natura in tutte le sue forme, soprattutto quando mi rivela la sua maestosa forza facendomi sentire una cosa stupida in confronto a lei. Mi sono concentrato in particolar modo nei paesaggi marini per avere qualche nuovo stimolo per alimentare la mia passione. E ho scoperto un amore incredibile e inaspettato per le mareggiate, correndo qualche volta il rischio di espormi alle onde enormi e alla pioggia. Ma questo agisce come una droga per me, non posso farne a meno ogni volta che una tempesta incombe sulla mia zona!


Amo anche la ritrattistica femminile, qualcosa di completamente diverso dalle mareggiate... sì, sono abbastanza pazzo da far convivere due mondi così diversi in piena armonia nella mia anima!
Amo le donne che “parlano” di sensualità e passione, raramente cerco belle donne che posano davanti a me in modo statico. Le mie donne devono parlarmi ad alta voce, qualunque cosa abbiano da dire. Glamour e Boudoir sono la mia scelta preferita e la seduzione deve essere il vero soggetto della scena, non la donna. Il nudo implicito per me è il modo migliore per mettere un bel corpo in evidenza e lasciare qualcosa all'immaginazione.
In ogni caso, qualunque cosa io scatti, ci metto tutta la mia passione indipendentemente dal soggetto. Non potevo fare clic per qualcosa che non mi ispirasse completamente. È così che muovo i miei passi nella fotografia.